Montorone


Il Montorone è una Barbera d'Alba Superiore. Un vino antico, visto che già nel 1514 - nei catasti di Chieri - si parlava di vigneti di Barbera. In passato si riteneva che la Barbera fosse una varietà “giovane”, convinzione che dipendeva dal silenzio delle fonti storiche, ma è un vino piacevolissimo, dal colore intenso, netti profumi di frutta rossa, fiori e quel tanto di spezie per renderla intrigante. Ha tannini decisi, mai troppo aggressivi, un corpo snello - spesso nervoso - e un’acidità incredibile, tanto che viene considerata uno dei vitigni più acidi, nonostante cresca in zone relativamente calde.
In passato la Barbera si è affarmata come l’uva piemontese per eccellenza così come il suo vino è stato protagonista indiscusso delle mense contadine. Al punto che, nel tempo, poeti come Carducci e Pascoli hanno cantato le lodi della Barbera nelle loro opere. Non solo un vino di pronta beva, però. La Barbera d'Alba Superiore e quindi il Montorone si adatta splendidamente ad un lungo invecchiamento ed è capace di competere con i grandi rossi per la presenza sulle tavole prestigiose di tutto il mondo. Dotata di un sapore, pieno e corposo, attenua la caratteristica di acidità tipica del vitigno. Si utilizzano con successo legni piccoli adatti al tipo di vino, proprio perché anch’essi smorzano l’acidità che tuttavia resta fondamentale per l’equilibrio di gusto del prodotto e per una buona, piacevole bevibilità e digeribilità.

Barbera d'Alba Superiore, che cos’è?

Nel Roero i tenimenti di Montorone diventano protagonisti offrendo una Barbera d'Alba Superiore dai profumi di fiori ampi, bel corpo, note di prugna e spezie e un’acidità affilata ma piacevolissima. Sulla sponda destra del Tanaro, la zona del Barolo per intenderci, la Barbera è più densa, asciutta e ricca di polifenoli e struttura, proprio come il Nebbiolo, usufruisce di suoli più pesanti a base di argilla e calcare. Ed è un vino talmente versatile che gli abbinamenti cibo-Barbera divengono infiniti e se si ha la pazienza di cercare quello giusto per ogni occasione.

 

SCHEDA

Barbera d'Alba Superiore Doc

Disciplinare di Produzione: D.M. 25 marzo 2010.
Vitigno: Barbera dall’85% al 100%; Nebbiolo da 0% a 15%.
Colore: rosso rubino.
Odore: fruttato e caratteristico con eventuali sentori di legno.
Sapore: asciutto, sapido e armonico.
Invecchiamento: minimo 12 mesi di cui almeno 4 in legno.
Gradazione alcolica minima: 12,50% vol.

 

A proposito del Montorone


La forza di ogni Barbera è la bevibilità: la Barbera d'Alba Superiore si può bere persino come come aperitivo o accompagnamento per i classici antipasti piemontesi, uno su tutti il vitello tonnato, così come con semplici salumi. Ma il Montorone, affinato in legno 18 mesi, trova il suo giusto abbinamento con piatti più elaborati come un risotto al tartufo, selvaggina, o una tartare di Fassona con tartufo.